Check & Save & Download Instagram user photos and videos.List Most Popular Hashtags and Users. Recent Popular medias and share them Imggra
  1. Homepage
  2. ererismut

#ererismut photos and videos on Instagram

Medias attached with hashtag: #ererismut on Instagram

FOR THE GLORY OF HUMANITY⚔️💙 (@attack_.ontitan_) Instagram Profile Photo attack_.ontitan_

FOR THE GLORY OF HUMANITY⚔️💙

image by FOR THE GLORY OF HUMANITY⚔️💙 (@attack_.ontitan_) with caption : "Ma che cazz ...
••••••••••••••••••••••••
-eren
~~~~~~~~~~~~~~~
▶[credit to artist]
Follow for more @attack_.ontitan_ ===" - 1761120238719392100
Report Download 10 90

Ma che cazz ... •••••••••••••••••••••••• -eren ~~~~~~~~~~~~~~~ ▶[credit to artist] Follow for more @attack_.ontitan_ ==================== smut ⬇⬇⬇⬇⬇⬇⬇ Tag your friend

FOR THE GLORY OF HUMANITY⚔️💙 (@attack_.ontitan_) Instagram Profile Photo attack_.ontitan_

FOR THE GLORY OF HUMANITY⚔️💙

image by FOR THE GLORY OF HUMANITY⚔️💙 (@attack_.ontitan_) with caption : "⚠ereri smut⚠ -Levi
Eren uke o seme? --------------------------------------
[Credit to artist]
••••••••••••••••••••••••••" - 1760939668269862143
Report Download 12 112

⚠ereri smut⚠ -Levi Eren uke o seme? -------------------------------------- [Credit to artist] ••••••••••••••••••••••••••••••••• smut

FOR THE GLORY OF HUMANITY⚔️💙 (@attack_.ontitan_) Instagram Profile Photo attack_.ontitan_

FOR THE GLORY OF HUMANITY⚔️💙

ANIME🇮🇹❤️ (@anime__.ita) Instagram Profile Photo anime__.ita

ANIME🇮🇹❤️

image by ANIME🇮🇹❤️ (@anime__.ita) with caption : "🔥UN NUOVO CAPITOLO DI VITA💧
Il giorno seguente, quando mi recai in facoltà, cercai di prestare più attenzione a chi mi c" - 1760440389973327086
Report Download 11 33

🔥UN NUOVO CAPITOLO DI VITA💧 Il giorno seguente, quando mi recai in facoltà, cercai di prestare più attenzione a chi mi circondava, ero molto schivo...lo ero sempre stato nei confronti della gente. Raggiunsi l’aula nella quale si tenevano i corsi di psicologia. Mi sedetti in fondo per avere una visuale completa su chi mi circondava. Ma niente. Quel ragazzo non c’era. Feci lo stesso per le due settimane successive. Ma niente, non l'avevo mai visto. Quel giorno stavo aspettando l'inizio del corso di letteratura quando uscii a fumare una sigaretta e sentì una voce molto familiare urlare: "Eren! Pretendo che per sta sera tu abbia concluso. Non tornerò a Chicago fino a quando non avrai venduto tutto! Sono come sempre davanti alla tua università. Potrai tornarci solo a lavoro finito. Rispetta i patti Eren." Quella voce...quella voce l'avrei riconosciuta tra mille... Erwin. Il mio cervello andò in tilt al solo penare quel nome. Cosa ci faceva qui? Cosa c'entrava con Eren? Sapeva che anche io mi trovavo qui? Quando mi posi l'ultima domanda un brivido mi percorse la schiena, se avesse saputo che mi trovavo a pochi metri da lui...stavo rischiando grosso. -Se per caso Eren mi avesse riconosciuto e gli avesse detto i corsi che frequento?- mi chiesi...dovevo fare in modo di non rivederlo più, era troppo rischioso. Prima Eren, poi Erwin. La mia ex vita mi stava perseguitando. Solo allora mi resi conto che voltare pagina sarebbe stato molto più difficile del previsto.. Passò una settimana e giunsi come sempre nell'aula della lezione di psicologia anche se essendo in ritardo ero consapevole del fatto che sarei arrivato a lezione già iniziata. Appena entrai, feci cadere tutti i libri poco prima di prendere posto a causa di ciò che vidi, o meglio, di chi vidi. Eren, che se ne stava tranquillamente seduto al mio solito posto in ultima fila. "Scusate!" Urlai per poi raccogliere tutto ed uscire, mi appoggia al muro per riprendere fiato e tranquillizzarmi...ma non appena la porta si chiuse alle mie spalle, la sentì riaprirsi. Mi voltai e vidi uscire da essa l’ultima persona che volevo vedere...Eren, che si avvicinò a me, posizionandomisi davanti.

ANIME🇮🇹❤️ (@anime__.ita) Instagram Profile Photo anime__.ita

ANIME🇮🇹❤️

image by ANIME🇮🇹❤️ (@anime__.ita) with caption : "💧ANCORA TU💧
Il suo sguardo era impassibile, ma al contempo penetrante come allora. Ero sicuro fosse lui. Ma allora perch" - 1760417738987126513
Report Download 10 35

💧ANCORA TU💧 Il suo sguardo era impassibile, ma al contempo penetrante come allora. Ero sicuro fosse lui. Ma allora perché non dava segni di stupore? Forse non mi aveva riconosciuto? Sentivo la faccia bollente, ero in imbarazzo, mi vergognavo per ciò che avevo fatto da ragazzo. Stavo per voltare le spalle a quella vita, a quei brutti ricordi, e proprio in quel momento doveva ripresentarsi lui!? “P-prego” dissi scostandomi e permettendo ai due di entrare. Giunti nel mio studio feci sedere lui su un divanetto alle mie spalle, e lei su una sedia fianco a me come al solito. Dopo un paio di esercizi mi chiese di poter usare il bagno. Io acconsentii, rimanendo così da solo nella stanza con il suo ragazzo, che ero sicuro fosse Eren, ma nella speranza che non mi avesse riconosciuto iniziai una conversazione per evitare quel silenzio imbarazzante. “Tu invece? Che classe fai?” Chiesi quindi. “Vado all’università.” Rispose lui secco. “Ah scusami, credevo andassi a scuola con lei.” Continuai io “No l’ho conosciuta su un social” Concluse il ragazzo inespressivamente. “Che università frequenti?” Chiesi io cercando di tirare avanti il discorso...se davvero quello era Eren, ed avevo la possibilità di sapere qualcosa su di lui senza che mi riconoscesse dovevo sfruttarla. “La NSU” rispose il moro...per un momento mi sembrò una risposta normalissima, ma i miei occhi si sbarrarono quando realizzai che “NSU” stava per “New York- State - University” ovvero l’università che frequentavo. Cercai comunque di mantenere un aria indifferente. “Oh, anche io...che corsi frequenti?” “Psicologia e Marketing” esordì lui. Io frequentavo di base il corso di Letteratura ma stavo prendendo una specializzazione in psicologia. Possibile, che ci fossimo già incontrati in facoltà?... La ragazza tornò dal bagno esordendo “amore dobbiamo andare mi ha chiamato Jessi e mi ha detto che lo hanno pestato” “Un’altra volta?” Chiese lui con tono annoiato. “Si. Andiamo” Concluse lei prendendo sotto braccio il ragazzo e dirigendosi alla porta. Li salutai, Eren mi fece un cenno col capo senza tirare fuori le mani dalle tasche e se ne andarono. Da quel giorno, l’università per me sarebbe stata un incubo.